Specularum

Da EX, ATL1, K:KoA e AC2
Il villaggio di Marilenev, situato alla foce del fiume Volaga (ora Altosbocco), si trasformò rapidamente in una porto commerciale di 500 abitanti e divenne la “capitale” traladariana. 100 anni fa, l’imperatore Gabronionus IV fece occupare militarmente Marilenev e rivendicò tutta Traladara come protettorato di Thyatis. Per il riflesso e la bellezza della sua baia, il comandante delle truppe thyatiane, il duca Stefano l’Eremita, ribattezzò la città Specularum. 70 anni dopo, il nuovo duca di Machetos, Stefano Karameikos III, nipote di Stefano l’Eremita, scambiò le sue terre ancestrali per Traladara e l’imperatore Thyncol I riconobbe la regione come granducato di Karameikos. Oggi, la città di Specularum è la capitale del granducato. E’ circondata dalle fertili terre del feudo di Marilenev e dalle terre del barone Vorloi. La città è famosa per il suo porto naturale e per i suoi eccellenti cantieri navali. Difesa da una cerchia di mura dalla parte di terra, la città è protetta anche da due dighe frangiflutti che si estendono da entrambi i lati del bacino naturale, restringendo il passaggio ad una piccola entrata. Il castello del duca sorge presso il porto fornendo un’ampia ed agguerrita difesa.
Coat of Arms: in palo, su scudo argento e chevron azzurro in base, spada sormontata da vascello azzurro.
Quartieri e luoghi specifici:
Quartiere dei mercanti
Sala della corporazione dei maghi
La strada dei sogni
Il nido

Specularum

Basic D&D babele